Articoli

Il Bar del Post

Oggi un caffè con Daniele. Assicurare comunicando “senza sorprese”​

Come ogni mattina il rito del caffè. Il buon caffè tradizionale da Vincenzo, il barista che tutti vorrebbero, simpatico, discreto e molto competente. Entro e saluto, mi avvicino al bancone in attesa del mio buon caffè del mattino. Oggi incontro DANIELE “Assicuratore senza sorprese”

Daniele: Ciao Marco. Anche tu da Vincenzo.

IO: Ciao Daniele. Si il rito del caffè è sacro. Cosa mi racconti? IDEE BUONE?

Daniele: Assolutamente sì, da gennaio sto portando avanti il progetto ambizioso che ho chiamato “Assicuratore senza Sorprese”. Il perché di questo nome? Bè, perchè troppe persone negli anni si sono imbattute in problemi, che io chiamo “Brutte Sorprese”, con le loro Polizze. La mia idea è quella di mettere a disposizione dei clienti un piccolo bagaglio di esperienza e di informazioni in modo da poter comunicare meglio con il loro assicuratore e con un linguaggio più semplice, accessibile. Fare le giuste domande e ricevere comprensibili risposte dal proprio intermediario assicurativo infatti aiuterebbe molto!

Spesso si creano “Problemi” con le Assicurazioni e con gli Assicuratori perché si parlano linguaggi differenti ed i contratti non sono immediatamente comprensibili. Questo accade, appunto, perché non esiste una “cultura assicurativa di base” e perché spesso, magari, non ci si è informati nel giusto modo. Oppure il cliente “si è fatto il contratto da solo “online” perché pensa di esserne in grado, anche per colpa delle “pubblicità quantomeno fuorvianti” (se non ingannevoli). E tu sai bene quanto sia complesso il mondo delle Assicurazioni e quanto sia facile “cadere in fallo”…

Credo che aiutare i consumatori di Assicurazioni a formarsi una piccola cultura assicurativa di base li aiuterebbe a non “cadere” in incomprensioni contrattuali ed a liberarsi dalle Brutte Sorprese. In sostanza mi piacerebbe tutelare i consumatori a livello economico 😉 E per raggiungere questo obiettivo pubblico tutti i giorni un Video o un Articolo su tutti i miei canali social (Linkedin, Youtube, Facebook) e/o sul mio sito: www.danielestroppiana.it

IO: Parlamene. Mi sembra interessante.

Daniele: In realtà il Progetto dell’Assicuratore senza Sorprese è duplice ed è rivolto anche ai “colleghi” intermediari. Per via di queste “Brutte Sorprese” e per qualche “collega” poco professionale e troppo incentrato sulla vendita spasmodica di prodotti, si è creata una sorta di voragine tra la visione/bisogno degli assicuratori rispetto alla percezione ed ai bisogni reali dei clienti. Questi ultimi si sono indispettiti ed allontanati sempre di più dai loro consulenti, sviluppando l’idea del “tanto vale assicurarmi da solo”. E la “colpa” di tutto questo è soprattutto di quegli assicuratori che si sono dimenticati che cosa voglia dire “essere un cliente” e di come il rapporto debba essere “umano”.

Arrivati a questo punto, mi sono reso conto che non basta formare solo i clienti, ma che occorre “formare quasi a nuovo” anche gli Assicuratori per riavvicinarli al cuore dei loro clienti. Nel corso degli anni, vuoi per l’evoluzione del mercato, vuoi per l’esplosione dell’online il rapporto cliente – assicuratore ed il rispetto reciproco è venuto meno. Ognuno tira acqua al proprio mulino… il cliente vede solo il risparmio (a discapito della qualità) e l’intermediario propone polizze a raffica (per guadagnare come 20 anni fa) impoverendo così le VERE relazioni tra esseri umani.

Ecco perché ho iniziato a fare dei Video anche per i “colleghi” che condividono il mio pensiero. Ho voluto mettere a disposizione il mio modo di vivere la Professione dell’Assicuratore da più di 5 anni perché dopo una continua semina “sto raccogliendo” i risultati comportamentali da parte dei miei clienti ed è bellissimo essere apprezzati a livello umano e professionale. Ovviamente non con tutti può esserci un rapporto idilliaco ma faccio sempre del mio meglio, mando gli auguri a tutti nelle feste comandate e ricevo persino gli auguri per il compleanno, quindi credo che il mio modo di essere venga apprezzato.

IO: Cosa ritieni fondamentale e innovativo di questa esperienza?

Daniele: Occorre tornare a fare delle Buone Azioni senza aspettare che ci torni indietro qualcosa. Bisogna ricreare quella complicità e quella fiducia reciproca con il cliente. Bisogna tornare a casa dei consumatori e trasmettergli serenità ed importanza. Bisogna rispondere al telefono anche dopo le 18,00 proprio come si fa per un amico che ha bisogno di un favore. Insomma, bisogna tornare UMANI, EMPATICI e imparare a “mettersi nei panni degli altri”. Solo così le relazioni avranno sempre la meglio sulla freddezza del mercato assicurativo.

 IO: A chi consiglieresti questa lettura?

Daniele: Consiglierei di guardare i miei video su YouTube sia ai potenziali consumatori di assicurazioni che ai “colleghi” intermediari. Youtube (https://www.youtube.com/channel/UCVu70mYviH66ERHwWyuJNdQ?view_as=subscriber) o su tutti i miei social Facebook: “assicurazioni senza sorprese con daniele stroppiana” e Linkedin: “daniele stroppiana”. Sono tutti quanti video relativamente brevi e vengono trattati in modo professionale ma sempre con un pizzico di simpatia per alleggerire gli argomenti 😉

IO: Grazie per questa bella chiacchierata. IDEA BUONA. Beviamoci il nostro buon caffè.

CONSIDERAZIONI di VINCENZO: Aiutare il cliente a formare un proprio bagaglio culturale. Attivare diversi canali per comunicare umanamente con l’interlocutore, mi sembra proprio una IDEA BUONA. Educare con l’innovazione. Azioni che uniscono e accrescono il settore assicurativo. Si, anche oggi ho sentito qualcosa d’interessante.