Articoli

Il Bar del POST

Pubblicato il

Oggi un caffè con PIETRO per parlare di solidarietà nella sanità e chi assicura.

Come ogni mattina il rito del caffè. Il buon caffè tradizionale da Vincenzo, il barista che tutti vorrebbero, simpatico, discreto e molto competente. Entro e saluto, mi avvicino al bancone in attesa del mio buon caffè del mattino. 

Oggi sono a Milano e incontro PIETRO CANTU’ RAJNOLDI, esperto di società mutuo soccorso, sanità integrativa e welfare aziendale, il suo profilo è su FacebookLinkedIn.

Ciao Marco. Anche tu da Vincenzo. 

IO: Ciao Pietro. Sì il rito del caffè è sacro. Cosa mi racconti? IDEE BUONE?

PCR: Le idee sono molte in questo inizio 2019 e a breve ripartirò per tutta l’Italia con un nuovo format rivolto ai piccoli-medi intermediari assicurativi che ho avuto modo di conoscere direttamente sul campo, conoscendo bene le loro esigenze anche perché sono un loro collega. Oggi più che mai ci vogliono idee pratiche per migliorare l’operatività. La mia mission è di portare innovazione pragmatica in un mercato un po’ troppo ancorato al passato.

IO: Parlamene. Mi sembra interessante.

PCR: Come ormai sappiamo bene il tema del welfare è sempre più centrale e strategico in Italia, anche Ania recentemente si è mossa con una campagna informativa mirata. Le soluzioni da parte delle primarie Compagnie si stanno evolvendo. Cambiano i target e gli strumenti di connessione.

Per il momento non posso dirti di più anche perché sto definendo un importante accordo di collaborazione con una società del settore. È necessario creare maggiore cultura e interagire meglio con le persone.

IO: Cosa ti ha colpito particolarmente?

PCR: Da 5 anni ormai mi occupo a tempo pieno di mutuo soccorso e ho conosciuto tantissimi intermediari assicurativi in tutte le regioni italiane, sviluppando relazioni personali e professionali di qualità che mi hanno reso una persona migliore.

Desidero perciò ringraziare tutte le persone che ho incontrato e che mi hanno onorato della loro stima e fiducia. Il mio lavoro e la mia esperienza devo metterli al servizio del loro ruolo. Sono questi professionisti i principali protagonisti di questa rivoluzione culturale.

 IO: A chi consiglieresti l’esperienza?

PCR: A tutti quei colleghi intermediari assicurativi che desiderano focalizzarsi -in questo periodo di forte richiesta di soluzioni su misura per la salute ed il benessere- ed informare le famiglie e le piccole medie aziende che esistono piani mutualistici alternativi alle polizze assicurative con diversi vantaggi di garanzie e di tutela a lunga durata.

IO: Ci accenni anche ai tuoi programmi futuri?

PCR: Recentemente ho iniziato anche a collaborare con la collega Dottoressa Luisa Rosini ideatrice del blog “Parliamo di Assicurazioni” –  www.parliamodiassicurazioni.it – e l’11 febbraio p.v. inauguriamo una trasmissione dedicata alla pianificazione finanziaria e all’educazione assicurativa rivolta agli imprenditori su Million Business Radio – la prima radio interattiva dedicata agli imprenditori ed ideata da Adelina Mihaylova.

IOGrazie per questa bella chiacchierata. IDEA BUONA. Beviamoci il nostro buon caffè. 

CONSIDERAZIONI di VINCENZO: forte questo Pietro. Ha passato tanti anni della sua carriera ad ascoltare le diverse esigenze e considerazioni di chi esercita la professione di assicuratore. Adesso vuole trasformare questo bagaglio in azioni formative e operative per creare maggiore cultura e contatto con il mercato. Coraggioso, ma di sicuro interesse. Anche oggi ho conosciuto una BUONA IDEA.